Clinica e teoria della perversione – volume 4. L’inconscio tra desiderio e sinthomo (eBook)

4,99

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

La perversione non è semplice aberrazione del congiungimento sessuale rispetto a dei criteri sociali stabiliti. Il termine significa ‘rovesciamento’ e suggerisce quindi l’allontanamento da una norma morale o naturale. Un simile giudizio non tiene conto però della vera dimensione del desiderio sessuale, sottoposto alle leggi del linguaggio. Esiste una struttura clinica perversa specifica?
È la psicoanalisi che ha avuto il merito di averne fornito una prima descrizione, articolata da Freud nel 1927 a proposito di un caso di feticismo, da cui si può partire per la ricerca clinica di tutte le altre forme.
In questo studio, supportato dall’esposizione teorica e da alcuni casi clinici, il tema della perversione viene affrontato e concepito attraverso le lenti della psicoanalisi, mettendo in evidenza la distinzione esistente tra alcuni comportamenti ingannevoli di un ‘tratto perverso’ e di una condotta ‘propriamente perversa’.

L’autore
Loredana Zani, psicoanalista, vive e lavora a Rimini. È direttore scientifico dello Studio di Psicoanalisi Formazione e Clinica nell’orientamento lacaniano della SLP, dell’EFP e dell’AMP del Campo Freudiano.

ISBN 978-88-98275-44-1

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

2016

Tipo

e-book in formato epub, e-book per Kindle

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.