Il drago di Belverde a Rimini e altri draghi d’Italia

4,9912,00

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

Quella dei draghi è una presenza costante in Italia e in Europa. Memorie che si perdono nei secoli, leggende dai contorni non ben definiti, resti e ossa ad essi attribuiti conservati in diversi luoghi.

Partendo da una rassegna di queste presenze in tutta la penisola, e approfondendo casi celebri come quello del ‘draghetto di Bologna’ illustrato da Ulisse Aldrovandi, l’autore approfondisce con occhio da storico la leggenda del drago di Belverde, del quale alcune ossa erano visibili fino a qualche decennio fa in una piccola chiesa di campagna del Riminese. Edificio ora scomparso e, con esso, anche i resti attribuiti al mostro.
Non un’opera di fantasia, ma la ricerca scrupolosa delle fonti storiche a supporto di una vicenda leggendaria, per comprendere le motivazioni che l’hanno creata, i documenti e i reperti che l’hanno comprovata, la memoria che tutt’ora la conserva.

L’autore
Oreste Delucca, riminese, da oltre quarant’anni è impegnato nello studio delle fonti d’archivio per documentare l’ambiente, l’economia, l’urbanistica, le strutture sociali della sua città e del territorio circostante, con particolare riferimento ai secoli finali del Medioevo. Su tali argomenti ha pubblicato 30 volumi monografici e circa 150 saggi in riviste specializzate ed opere collettive. È membro della Deputazione di Storia Patria per le Province di Romagna, della Società di Studi Romagnoli e della Società di Studi Storici per il Montefeltro. Nel 2013 ha ricevuto il ‘Sigismondo d’Oro’ dal Comune di Rimini.

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

2014

Pagine

96

Tipo

Cartaceo, e-book in formato epub, e-book per Kindle

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.